Le Storie degli Allievi del 2° Corso per Pasticcere

Il 3 Dicembre 2017, dopo circa otto mesi, giungono a fine corso otto allievi della nostra Rita Busalacchi (approfondisci cosa insegna Rita).

Ci siamo fatti dire da alcuni, in che modo la pasticceria ha segnato la loro l’esistenza, tanto da decidere di intraprendere questa avventura.

È presto per adesso parlare di bilanci, ma tutti hanno un chiaro obiettivo comune: la voglia di migliorare e superarsi nell’arte dolciaria; la passione, il punto di partenza.

Giulia Anzivino, 23. Aspirante pasticcera e Blogger, fondatrice di “Sweet Tasty” – Catania.

Il mio obiettivo è andare avanti in questo campo ed essere… MEGLIO DI RITA!! 😉

Per me la pasticceria era seguire una ricetta; mi chiedevo il perché delle cose e delle varie reazioni nei dolci, ma non riuscivo a spiegarmi nulla: eseguivo e basta.

Adesso non è più così. Grazie agli insegnamenti di Rita sono molto più consapevole di ciò che faccio, e al tempo stesso ho voglia migliorare; è questo che mi sprona a fare sempre di più.

Nel mio domani vedo torte, biscotti e tanto altro. Il mio obiettivo è andare avanti in questo campo ed essere… MEGLIO DI RITA!! 😉

Lorena Tommasi, 43. Pasticcera presso “Bar Condorelli” – Siracusa (Ortigia).

Lavoro – finalmente – nella pasticceria della mia città. Sono stata scelta recentemente tra tanti candidati;

Del mio passato ho il ricordo della pasticceria come l’idea di un sogno da realizzare, desiderio di apprendere e diventare brava. La voglia di seguire un sogno nonostante l’età, la famiglia numerosa e tanti impegni.

Lavoro – finalmente – nella pasticceria della mia città. Sono stata scelta recentemente tra tanti candidati; questo mi ha riempito di gioia e mi ha dato la carica di continuare ad apprendere e crescere professionalmente con grande entusiasmo.

Nel mio futuro vedo progetti sempre più reali e concreti, quindi la voglia di migliorare sempre di più.

Cesare Gialdi, 44. Chef e E-commerce Specialist – Catania.

Sono arrivato ad un punto d’inizio dove studio e pratica camminano a braccetto, incontrando la fantasia.

In passato la pasticceria era per me pura golosità e ammirazione per chi era capace di stupire creando armonie di sapore e bellezza; adesso è entrare in una stanza dei balocchi sapendo con cosa e come giocare, ossia divertimento allo stato puro.

Sono arrivato ad un punto d’inizio dove studio e pratica camminano a braccetto, incontrando la fantasia.

Mi sono laureato in giurisprudenza a Catania, avvicinandomi da subito al mondo forense, ma ben presto ho capito che non era quella la mia strada. Ho lavorato per molti anni come responsabile commerciale in campo ospedaliero, ma avevo sempre una vocina all’interno che mi diceva “guarda bene”. Infatti provavo tanto divertimento fra i fornelli e, quando potevo, davo spazio alla mia fantasia, e via a nuove sperimentazioni culinarie; ed è oggi tutto un mondo ancora da scoprire.

Martina Castagnolo, 25. Pasticcera presso “Bar Mollica” – Santa Domenica Vittoria, ME.

La pasticceria era una passione, che adesso è diventata un lavoro e spero che rimanga così per sempre

Vivo e sono cresciuta nel mio paesino e mi sono avvicinata alla pasticceria dopo un periodo buio in cui ho sofferto di disturbi alimentari. Devo dire grazie alla pasticceria per avermi salvata e grazie alla quale mi sento viva.

La pasticceria era una passione, che adesso è diventata un lavoro e spero che rimanga così per sempre; non riesco ad immaginare la mia vita in futuro diversamente, senza la pasticceria al mio fianco.

La pasticceria mi riempie il cuore di gioia e miei occhi brillano ogni volta che faccio dolci. In futuro mi auguro che questa professione apra un mondo davanti a me, che mi faccia scoprire nuovi orizzonti e farmi avere nuovi obiettivi da raggiungere e altri limiti da superare, perché voglio che sia questa la mia vita.

Maria Vittoria Da Campo, 47. Dietista, con 25 anni passati nella formazione professionale come Docente/Tutor – Catania.

Non nascondo che ho preso in seria considerazione l’idea di fare, di questo fantastico mondo, il mio nuovo mestiere.

La pasticceria rappresenta per me un “momento di felice evasione” nel quale esprimere la mia creatività. Ho sempre giocato in cucina e soprattutto mi diverte sperimentare.

Quando ero bambina trovavo affascinante che da semplici ingredienti si potesse creare qualcosa di unico (anche se a volte non rispondente alle mie aspettative), pertanto nel tempo mi sono dedicata a quest’Arte tanto da meritare, da amici e parenti, l’appellativo di “pasticcera mancata”.

Un giorno, quasi per caso, mi sono imbattuta nel sito di Myda, incuriosita dalle ottime recensioni ho contattato la responsabile, Loredana Crisafi, che mi ha stregata!!.

Da lì a poco l’incontro con Rita Busalacchi una brillante Docente di 33 anni capace di bilanciare tutto… anche “l’aria”; grazie a lei, durante questo incredibile percorso, ho scoperto che la pasticceria è una scienza esatta, fatta sì di creatività ma soprattutto di logica, calcoli e studio.

Ho insegnato Scienza dell’Alimentazione per tanti anni e questo nuovo approccio alla pasticceria ha acceso in me una lampadina: unire la mia professionalità alla mia passione. Non nascondo che ho preso in seria considerazione l’idea di fare, di questo fantastico mondo, il mio nuovo mestiere.•

La teoria senza pratica è filosofia, la pratica senza teoria è ignoranza. – Donata Panciera.

 

 

“This Time for Africa”, vi presentiamo Herman!

Pastry chef Camerun a Myda Catania

“Waka Waka”, cantava Shakira nell’estate del 2010, il tormentone che fu l’inno dei mondiali di calcio che si svolsero in Sudafrica.

Ma il Sudafrica è nella punta meridionale dell’Africa, noi dobbiamo andare molto più a nord, nel Paese d’origine di questa canzone, ovvero in Camerun proprio da dove viene il nostro pastry chef Herman, 29 anni, più precisamente da Douala, la capitale economica, dove abbondano cacao e caffè.

Herman porta avanti l’attività di famiglia, ovvero la “Boulangerie MENO”, una pasticceria gelateria, con circa 100 dipendenti. Gli altri 6 fratelli e una sorella hanno studiato e si occupano di altro.

Herman ha iniziato il suo percorso formativo in Francia, presso l’INBP (Institut National de la Boulangerie Pâtisserie); da lì ha girato diverse pasticcerie francesi per stage.

Adesso vuole cambiare il suo esercizio, portare un po’ d’innovazione. A MYDA ha imparato la rosticceria siciliana, poi va in Francia, ritorna in Camerun, e poi andrà a Perugia ad approfondire l’arte del gelato.

Parla benissimo l’italiano, il francese, il tedesco e l’inglese. Gira l’Italia e l’Europa principalmente per la sua formazione professionale.

E’ stato seguito scrupolosamente dalla nostra Daniela Greco, è un tipo molto preciso, ha voluto assicurarsi di finire in tempo la seconda giornata di lezione, per fare check out dall’hotel e raggiungere l’aeroporto di Catania per il volo a Parigi.

Noi non vediamo l’ora di vedere le foto della sua pasticceria rinnovata!

In bocca al lupo, Herman, a presto! 😉

Locandina Myda Open Day 2017

Sono aperte le iscrizioni all’evento più atteso dell’anno!

Scopri il programma e registrati gratuitamente su >> http://bit.ly/MYDAOpenDay2017

Le Storie degli Allievi del Corso per Pasticcere 1

Ultimo giorno Corso Intensivo Tecniche di Pasticceria 1 - Corso per Pasticcere MYDA

Il 9 luglio 2017 si è conclusa a Catania la prima edizione del Corso Intensivo Tecniche di Pasticceria – Corso per Pasticcere MYDA (approfondisci), tenuto da Rita Busalacchi. La nuova edizione è prevista da ottobre 2017; attualmente è in svolgimento la seconda edizione.

Abbiamo fatto una chiacchierata con i primi cinque diplomati di questa prima edizione, reduci di un percorso durato circa sei mesi, parlando di quello che rappresenta per loro la pasticceria, ripercorrendo il passato, guardando il presente e le prospettive future.

 

Enza Arena

“Ho deciso di frequentare questo corso per apprendere le tecniche della pasticceria classica e tradizionale per adattarle nel caso della pasticceria vegana e per intolleranti.”

 

Enza Arena, 34, Tremestieri Etneo, CT

Insegnante di musica e Insegnante di pasticceria vegana a Catania.

Ho frequentato il conservatorio di Catania per imparare il flauto traverso. Ho iniziato a lavorare come musicista e insegnante. Solo il percorso di studi è durato ben 11 anni! 🙂

Sono diplomata anche all’istituto d’arte di Catania in Scultura e decorazione plastica; da sempre quindi ho a che fare con l’arte e la manualità, nel toccare la materia e trasformarla.

Recentemente ho frequentato un master a Roma di perfezionamento sulla cucina vegana e vegetariana.

Attualmente oltre a essere insegnante di musica in una scuola media, insegno cucina e pasticceria vegana presso l’associazione Veg Sicilia.

Arena Busalacchi

Ho deciso di frequentare questo corso per apprendere le tecniche della pasticceria classica e tradizionale per adattarle nel caso della pasticceria vegana e per intolleranti.

Mi auguro di continuare a fare il mio lavoro di insegnante di musica e di pasticceria vegana, affiancando anche una produzione dolciaria.

A breve pubblicherò una tesi sulla vitamina B12 (molto discussa in ambito vegano) e un libro di testo sulle tecniche di pasticceria vegana, il tutto in compagnia della futura pasticcera che porto in grembo! 😉 •

 

Anna Gangitano

“La pasticceria […] ti da’ anche la possibilità di vedere, toccare e soprattutto assaporare il frutto del tuo lavoro, ed è per questo che mi da’ molta soddisfazione.”

 

Anna Gangitano, 39, Catania

Ingegnere Informatico a Catania.

Mi sono laureata in Ingegneria Informatica a Catania, anche se da bambina il mio desiderio più grande era diventare insegnante di matematica, perché mi piaceva molto “fare i calcoli”.

A MYDA Scuola di Cucina Catania mi spoglio dagli abiti del mio lavoro di Roma e mi vesto nei panni di una pasticcera. Lavoro 5 giorni su 7, 12 ore al giorno in ambito tecnologico, che richiede un grande sforzo mentale ma poca pratica.

Gangitano Busalacchi

La pasticceria ha sia il bello di richiedere precisione nel praticarla (e qui il legame con il mondo di cui faccio parte), ma ti da’ anche la possibilità di vedere, toccare e soprattutto assaporare il frutto del tuo lavoro, ed è per questo che mi da’ molta soddisfazione.

Mi affascinano molto i dolci e tutta la scienza che ci sta dietro.

E adesso torno alla mia vita applicando tutte le belle cose che ho imparato durante questa esperienza. •

 

Monica Stella

“È stato incredibile bilanciare tante ricette sotto la guida di Rita Busalacchi e condividere con i miei compagni di corso questa avventura straordinaria.”

 

Monica Stella, 48, Siracusa

Commercialista a Siracusa.

Del mio ieri ricordo i dolci della nonna: mia madre ha un blocco note di ricette delle quali ci sono solo le dosi ma nessun titolo. Ho iniziato così, con ricette casalinghe, poi la mia passione e la mia curiosità mi hanno portata a perfezionare l’arte della pasticceria.

Ad oggi sono responsabile amministrativo di una cantina di Siracusa e preparo buffet di dolci per gli amici.

Stella Busalacchi

Il percorso appena concluso mi ha arricchita non solo professionalmente ma anche umanamente. È stato incredibile bilanciare tante ricette sotto la guida di Rita Busalacchi e condividere con i miei compagni di corso questa avventura straordinaria.

Nel mio domani c’è l’idea di mettere in pratica ciò che ho appreso e deliziare i palati di molti. Continuerò a coltivare la mia passione per la pasticceria in prospettiva di nuovi traguardi. •

 

Rosario Ferrara

“La passione per la pasticceria è maturata nell’estate del 2014, difatti ho avuto sempre passione per la cucina.”

 

Rosario Ferrara, 34, Catania

Ingegnere dell’Automazione a Catania.

Mi sono laureato a Catania e ho iniziato a lavorare subito nell’ambito dell’automazione industriale. I primi 6 anni sono stato in giro per il mondo (Belgio, Giordania, Finlandia). Stanco di quella vita ho cambiato azienda e, lavorando sempre nello stesso ambito, mi sono trasferito in un’azienda di Catania.

In pratica faccio un lavoro d’ufficio, davanti ad un PC, e non vedo mai in maniera tangibile il risultato del mio lavoro. La pasticceria è per me il piacere di plasmare qualcosa dalle mie mani, dopo aver fatto i dovuti calcoli di bilanciamento.

Ferrara Busalacchi

La passione per la pasticceria è maturata nell’estate del 2014, difatti ho avuto sempre passione per la cucina. In quello stesso anno ho fatto il mio rientro a Catania, dopo il mio peregrinare all’estero per lavoro; ho frequentato il mio primo corso base di cucina qui a MYDA Scuola di Cucina Catania, con lo chef Mario Casu (insieme a Manuela, mia compagna di questo corso).

Il 2014 fu anche l’anno in cui Rita Busalacchi approdò a MYDA come insegnante di pasticceria; ho cominciato così a frequentare i suoi corsi monotematici di mezza giornata, il primo fu quello sulla pasta frolla. Adesso ho concluso quest’altra bella avventura.

Adesso ritorno alla mia vita di sempre e ai miei esercizi di pasticceria del fine settimana. •

 

Manuela Baglio

“MYDA Scuola di Cucina è la dimensione dove trova spazio la mia creatività in cucina e ci sarà sempre.”

 

Manuela Baglìo, Catania

Grafico pubblicitario a Catania.

I tanti imprevisti affrontati egregiamente fanno parte del mio passato: mi hanno portato a cambiare vita, realizzare i miei desideri e fare quello che mi piace fare.

Il mio lavoro mi piace e mi dona davvero tante soddisfazioni: lavoro in ambito creativo, ciò che realizzo viene fuori dalle mie mani; la pasticceria mi permette di essere una creativa a 360°.

Baglìo Busalacchi

La passione per la pasticceria nasce perché ho tanta passione per la cucina: in pasticceria però bisogna seguire con precisione le regole che la governano, e approfondire le tecniche è fondamentale. Ecco perché ho deciso di frequentare questo corso con Rita Busalacchi: ho sempre voglia di imparare nuove cose, è stato un bello sfogo alla routine quotidiana.

MYDA Scuola di Cucina è la dimensione dove trova spazio la mia creatività in cucina e ci sarà sempre. •

 

Locandina Myda Open Day 2017

Il 23 settembre 2017 si terrà l’Open Day della scuola (ingresso gratuito, previa registrazione online, verrano in seguito pubblicate le modalità di registrazione), occasione ideale per conoscere la nostra realtà (contestualmente all’apertura del nuovo Anno Formativo 2017/2018) e i docenti che ne fanno parte (previsti cooking show e brevi workshop); celebreremo infine il nostro primo mezzo decennio di attività.

“… il momento in cui le aspirazioni diventano realtà […]. Forse, è qui che si nasconde il segreto della felicità.” – A. D’Avenia.

Sospensione lezioni per vacanze pasquali, ci vediamo mercoledì 19

Ci prendiamo una settimana di pausa dalle lezioni, ma siamo sempre pronti a rispondere ad ogni richiesta! 🙂

Calendario Lezioni 19-23 aprile 2017

  • lezioni del Corso per Cuoco, 7;
  • la carne, Corso Avanzato di Cucina, chef Peppe Torrisi, 19 aprile, ore 16:30-20:00;
  • le masse montate, prima lezione del nuovo Corso di Pasticceria (base amatoriale), Daniela (DADRA) Greco, 21 aprile, ore 16:00-19:30;
  • corso Kenwood, 21 aprile, ore 16:30-18:30;
  • pasta frolla, pan di Spagna e biscuit, bignè, 1° modulo Corso Tecniche di Pasticceria, 2 (Nuova Edizione), con Rita Busalacchi, 22-23 aprile, ore 9-18.

Carciofo ripieno su bagna càuda – chef Peppe Torrisi, Corso per Cuoco, 7.

L’ultima lezione tenuta stamattina a scuola, il laboratorio di cucina sugli antipasti caldi, con lo chef Peppe Torrisi, per gli allievi del corso per cuoco, 7.

– MYDA Scuola di Cucina, augura una serena Pasqua.

Corso di Finger Food con lo chef Peppe Torrisi

Corso di Finger Food Dolci e Salati a MYDA Scuola di Cucina, Catania.

Venerdì 7 aprile 2017, ore 9-14, si terrà a scuola il primo laboratorio di cucina professionale MYDA che avrà come argomento i Finger Food Dolci e Salati. La lezione sarà tenuta dallo chef Peppe Torrisi. Ultimi posti disponibili.

Cosa sono i Laboratori di Cucina Professionale MYDA.

I laboratori di cucina professionale MYDA sono una collezione di corsi pratici di alta cucina proposti a cadenza periodica, pensati per professionisti del settore e aspiranti, che desiderano approfondire temi specifici della cucina professionale.


Peppe Torrisi.

Lo chef Peppe Torrisi ha iniziato la sua carriera professionale presso ristoranti quali la Table d’Adrien (Verbier, Svizzera) 1 Stella Michelin, e il Bernard Loiseau Restaurant (Parigi, Francia) 3 Stelle Michelin, per citarne alcuni.

Con lo chef Giuseppe Raciti (altro docente MYDA) sono due membri dei Sicilian Chef & Friends – SC&F (gli Chef con la Coppola, ai cui fanno parte anche lo chef Simone Strano e lo chef Giovanni Grasso) e si alternano nel laboratorio di cucina del corso professionalizzante per cuoco MYDA.

Lo chef Peppe Torrisi è Executive Chef presso Talé Restaurant&Suite a Piedimonte Etneo, CT. A gennaio 2017, è stato a Milano, per uno stage presso il “Felix Lo Basso Restaurant” – di Felice (Felix) Lo Basso – premiato con la prima stella Michelin lo scorso novembre 2016.


Scopri come contattarci.

La nuova linea “cremosi su stecco” firmata Rita Busalacchi

Perché limitarsi alla solita pasticceria su vassoio? Passeggiare per la strada, e gustarsi un buon tiramisù, un cheese cake, una sacher o una cassata, ora è possibile, grazie a Rita Busalacchi.

Linea cremosi su stecco, Rita Busalacchi

“Linea di prodotti cremosi su stecco”, Rita Busalacchi.

Un’agenda, quella della nostra pastry chef, ricca di impegni, che la portano anche in tutta Italia, per consulenze.

In attesa di rivederla, così, domenica 6 marzo presso la nostra scuola MYDA, a Catania, per continuare la linea, stavolta, di master class di alta pasticceria dolce&salata (leggi il programma), ci facciamo raccontare la sua nuova linea “cremosi su stecco”, risultato di una delle sue ultime fatiche.

E di fatiche ne fanno tante le nuove generazioni di pasticceri, per portare innovazione, nel rispetto della tradizione, soprattutto sui banconi delle pasticcerie siciliane: una sfida che la nostra Rita, e non solo, affronta con tutte le sue forze, ogni giorno…

“L’idea – afferma la Busalacchi – è quella di permettere alle persone di poter mangiare un dolce cremoso passeggiando per strada”, avvolgendo i sapori classici, che piacciono a grandi e bambini, con una glassa al cioccolato, croccante e di gusti differenti.”

Stecco Tiramisù, Rita Busalacchi

Stecco “Tiramisù”, Rita Busalacchi.

Stecco Cassata, Rita Busalacchi

Stecco “Cassata”, Rita Busalacchi.

“All’interno degli stecchi ritroviamo abbinamenti quali: crema al mascarpone e biscuit bagnato al caffè per il gusto tiramisù, mousse al cioccolato, gelèe di albicocca e biscuit al cioccolato per il gusto sacher, mousse ai formaggi freschi e gelèe alla fragola e lampone per il gusto cheese cake.”

“Per un gusto dolce dedicato alla mia terra, ho subito fatto riferimento alla cassata siciliana, sovrapponendo alla tradizionale mousse di ricotta, arance candite e cioccolato, una croccante copertura al pistacchio siciliano.”

Master class MYDA su

Master class MYDA su “I dessert al piatto”, Rita Busalacchi.

“L’amore per la pasticceria, mi porta sempre lontano…”

afferma la nostra talentuosissima pasticciera, sulla bacheca del suo seguitissimo profilo Facebook: la Busalacchi, è reduce dal Sigep Rimini 2016 – dove la scuola MYDA ha fatto visita -, per presentare l’abbattitore “Cryogen” ad azoto liquido.; a breve sarà in Puglia, prima di fare ritorno nella sua amata Sicilia.

In programma per la master class di alta pasticceria dolce&salata, che si terrà presso la nostra scuola MYDA, a Catania, il 6 marzo, nuove deliziose creazioni di pasta choux, anch’esse rigorosamente firmate Rita Busalacchi, ovvero Éclair Carbonara e Sicil-Clair (salati), Bijoux e Choux Tatin (dolci) (leggi il programma)… non vediamo l’ora di prenderle a morsi!… 🙂

Rita Busalacchi, ritratto

Rita Busalacchi, ritratto.

Intanto aumentano sempre di più le richieste di partecipazione al corso professionale di pasticceria MYDA, a Catania, del quale, sempre la Busalacchi, sarà la pastry chef tutor:

Sono contenta – afferma Rita – quando sono allievi anche più che 20enni a seguire i miei corsi professionali, perché quando si decide da grandi a intraprendere la mia stessa strada, la scelta è veramente consapevole…”

Di strada ne ha tanta da fare la nostra Rita, perché è ancora giovane, ma di stoffa ne ha da vendere! 😉

(Photo Credits: Facebook, Instagram.)

Alta qualità a prezzi accessibili. Lanciata “Fiordilatte UK”.

Il nostro Chef Mario Casu è, da Luglio 2015, Chef Patron di Fiordilatte UK – Pizzeria Gelateria – nel Regno Unito. “Il nostro obiettivo? Dare a tutti la possibilità di gustare una buona pizza e un buon gelato, senza dover rinunciare alla qualità.”

Fiordilatte UK - TeamPizza con lievito naturale e gelato artigianale – in inglese, Sourdough Pizza & Artisan Gelato – è il claim di Fiordilatte UK (www.fiordilatteuk.com): denota le due pietanze principali offerte nel menu. La nuova Pizzeria Gelateria dello Chef Mario Casu, inaugurata lo scorso Luglio 2015, è situata a Worthing, nella Contea del West Sussex, in Inghilterra, nel Regno Unito.

Difatti il fior di latte – la mozzarella di latte vaccino – è l’ingrediente principe della pizza partenopea, la pizza per antonomasia; fior di latte è il gusto base del gelato. È da qui che trae origine il nome del locale: l’essenzialità e il buon gusto hanno dato vita ad un’offerta di alta qualità e autentica nel suo genere.

“Con questo nuovo progetto” – afferma lo Chef Mario – “non vogliamo fare cucina con ingredienti ricercati e spesso anche sconosciuti; vogliamo semplicemente offrire alti cibi, ma a prezzi accessibili. Il nostro scopo è quello di dare la possibilità ad una vasta clientela di poter gustare due alimenti famosissimi e apprezzatissimi in tutto il mondo, come la pizza ed il gelato, dai sapori genuini, come quelli di un tempo!”

Chef, quali indagini di mercato avete fatto per sapere se il fior di latte, in tutte le sue declinazioni, è conosciuto nel Regno Unito?

“Non siamo gli unici che ci stiamo cimentando in questa avventura. La cucina italiana e siciliana comincia ad essere molto conosciuta ed apprezzata all’estero. Non c’è una grande difficoltà a percepire il nostro brand; c’è, invece, un grosso entusiasmo per questa novità da parte dei nostri amici britannici, e non solo: ci sono molti italiani che si sono trasferiti in Inghilterra, che vanno alla ricerca di questi sapori.

A Fiordilatte in mattinata serviamo la colazione. Offriamo una brioche soffice e calda, fatta da noi, farcita con il nostro gelato, che è possibile accompagnare, ad esempio, con il nostro cappuccino. Poi ci sarà il pranzo e la cena.

Il menu di Fiordilatte è composto da alimenti semplici, che si possono mangiare anche quotidianamente. Tutti cibi freschi e di qualità. Nel menu abbiamo: 5 antipasti, 10 tipi di pizze e 10 gusti di gelato, di cui due sono granite. I gelati costituiscono i dessert. Il gelato oltre ad essere servito con le nostre brioche, si può anche prendere in vaschette take away, da portar via, o si può assaporare dal cono, come in una qualunque gelateria. Anche la pizza può essere consumata ovunque si vuole.”

Fiordilatte UK - InternalQuale setup è stato pensato per il locale?

“L’arredamento è molto minimal, per sposarsi perfettamente con la nostra linea editoriale basata sull’”essenziale. Non ci sono tovaglie, ma semplicemente una tovaglietta di carta sulla quale è stampato il menu, le posate, un tovagliolo e un bicchiere. Il locale è molto rustico. Il legno usato negli interni, nel Regno Unito si chiama distressed wood – legno invecchiato. I posti a sedere sono circa 70.

I piatti del giorno vengono scritti su delle lavagne appese sui muri. I clienti possono sedersi anche per mangiare solo il gelato. Non c’è l’obbligo del pagamento del servizio: nel Regno Unito c’è l’obbligo del pagamento del servizio pari al 12% del conto, ogni sei persone.”

Fiordilatte UK - Busy evening

La pizza o il gelato sono gli alimenti più richiesti quando si esce; noi vogliamo dare a tutti la possibilità di poterli comprare, senza dover rinunciare alla qualità.

“La pizza più cara da noi costa 7 sterline e 50 (circa 10 euro). Nel Regno Unito, in alcune pizzerie, anche una margherita può avere questo prezzo. Il locale apre alle 10 del mattino e chiude alle 11 di sera. Di domenica chiudiamo un’ora prima. Facciamo orario continuato, 7 giorni su 7.”

Mario Casu Chef with his gelatoCome riuscite a raggiungere questi obiettivi di rapporto qualità prezzo? Da dove provengono le vostre materie prime?

“Fiordilatte UK acquista l’80% di materie prime con marchio italiano. Compriamo dal nostro Bel paese olio d’oliva, olive nere e verdi e bevande (aranciata, chinotto e limonata) dalla Sicilia; la mozzarella dalla Campania. I nostri pomodori pelati sono italiani e la ‘nduja, naturalmente, la importiamo dalla Calabria. La frutta e la verdura fresca la compriamo in territorio.

Per preparare il nostro gelato al pistacchio usiamo pasta di pistacchio di Bronte e latte biologico. Mantechiamo i nostri sorbetti usando frutta fresca che raccogliamo dalle campagne brittaniche limitrofe, tra cui gelsi, fragole e lamponi. Per realizzare i gusti più mediterranei o esotici, usiamo invece polpa di frutta pastorizzata, principalmente succo d’arancia rossa e polpa di mango Alphonso d’India, che acquistiamo da “The Mango Girls”, un’azienda britannica fondata da un gruppo di ragazze molto in gamba e intraprendenti.

Per fare le pizze utilizziamo le farine del molino Iacuone, consigliate come le migliori farine per fare pizze. Come mozzarella usiamo il fior di latte, appunto. Poi ancora come antipasti si possono scegliere salumi come il prosciutto crudo italiano, o il salame dei Nebrodi. Offrire questa qualità, al nostro prezzo, nel Regno Unito è possibile; e noi lo facciamo.

Abbiamo infine proposto ai nostri affezionatissimi clienti anche una Master class sulla pasta fresca, che si terrà il prossimo 14 Settembre, nella sede di Fiordilatte UK. Prepareremo la pasta fresca semplice e ripiena. Ci siamo già organizzati e abbiamo già ricevuto un numero sufficiente di adesioni. I partecipanti non vedono l’ora di cimentarsi autonomamente nella preparazione di quello che è il piatto principale della cucina italiana. La lezione terminerà con l’assaggio dei piatti preparati e un buon bicchiere di vino.”

Chef, come continuerà nel futuro il suo rapporto con la Scuola di Cucina MYDA?

“Spero che la mia collaborazione futura con MYDA significhi portare gli allievi della Scuola a fare gli stage in Inghilterra. Io mi sento sempre parte di MYDA. Abbiamo fatto un bellissimo percorso con Loredana (Crisafi, Docente Chef e Fondatrice di MYDA Scuola di Cucina, ndr). Sarò sempre a disposizione della Scuola per qualsiasi consiglio, e so che lo sarete anche voi, se me ne serviranno altrettanti. Nel nostro lavoro non si arriva mai. L’umiltà è la cosa più importante. Noi Chef abbiamo sempre bisogno di tenerci aggiornati sulle nuove tendenze culinarie. La cucina non è solo quello che vediamo in TV. C’è tanto duro lavoro dietro. Il mio obiettivo è, soprattutto, lanciare questo messaggio.”

Chef, quando ci verrai a ritrovare?

“A fine settembre, quando ripartiranno i nuovi corsi MYDA.”

A presto Chef! E Buon Lavoro! (ndr) •

Corso Base per Wedding Planner a Catania

MYDA Wedding organizza il 2° Corso Base per Wedding e Event Planner a Catania con Laboratorio pratico di Scenografia

3 le giornate dedicate: 16, 17 e 18 Febbraio 2018. 24 le ore effettive di formazione, dalle ore 09:00 alle ore 18:00, con lunch break di un’ora alle ore 13:00. Sconto sull’imponibile deLLA QUOTA del corso, per i primi iscritti. Iscrizioni aperte.

Alena&Andrei Taormina 28-Agosto-2014 Loredana Crisafi Myda Wedding Planner Catania foto10

Alena&Andrei – Taormina, 28.08.2014. Loredana Crisafi, MYDA Wedding Planner (Catania). Guido Canalella, Fotografo (Palermo).

Il 2° Corso Base per Wedding e Event Planner MYDA si terrà presso la nostra sede ufficiale in Via Cristoforo Colombo, 53, a Catania (Zona Piazza del Duomo).

Saranno tre le giornate dedicate: 16, 17 e 18 Febbraio 2018, un full immersion di formazione base di 24 ore effettive, con laboratorio pratico di scenografia, circa 8 ore al giorno, dalle ore 09:00 alle ore 18:00, con lunch break di un’ora dalle ore 13:00 alle ore 14:00, offerto da MYDA Scuola di Cucina.

Verranno affrontate tutte le nozioni base necessarie per l’organizzazione di eventi e cerimonie nuziali di gusto ed eleganza, gli adempimenti legali previsti, e gli strumenti indispensabili per promuovere il proprio business.

Il corso sarà curato da Loredana Crisafi (fondatrice di MYDA), e sarà coadiuvata da un un corpo docente specializzato, che si occuperà di argomenti specifici del programma, pronti a darvi i consigli più adatti per la vostra futura attività.

I posti sono a numero limitato. Le iscrizioni si chiuderanno una settimana prima della data di inizio del corso, o 48 ore prima in caso di disponibilità di posti. Ai primi 5 iscritti è riservato uno sconto sull’imponibile della quota del corso.

Per ulteriori info, programma del corso e costi non esitate a contattarci. Vi ricordiamo, infine, che la segreteria riceve previo appuntamento.

>> (CLICCA QUI) per richiedere maggiori informazioni.

Calendario Corsi di Cucina Marzo Aprile 2015 a Catania

 

Pubblicato il nuovo Calendario dei Corsi di Cucina Marzo Aprile 2015 che si terranno presso Myda Scuola di Cucina a Catania

Esame Finale Corso Professionalizzante per Cuoco Myda Scuola di Cucina Catania II Edizione

In breve le novità dei Corsi di Cucina Marzo Aprile 2015 Myda.

Scarica il Calendario dei Corsi Marzo/Aprile 2015

La Terza Edizione del Corso Professionalizzante per Cuoco Myda, è in partenza martedì, 17 Febbraio 2015. I nostri nuovi allievi – che conosceremo al più presto – intraprenderanno il loro percorso formativo della durata di circa 200 ore, coinvolgendo un periodo di circa 2 mesi e mezzo, dal lunedi al giovedì mattina. La partenza della IV Edizione del Corso Professionalizzante per Cuoco Myda, è prevista il prossimo 12 Ottobre 2015. Iscrizioni già aperte.

Brioche col Tuppo Dolci da Colazione Siciliana Myda Scuola di Cucina Catania Coso di Cucina Vegetariana Myda Scuola di Cucina Catania
NOVITÀ. Ritorna il Corso dei Dolci da Colazione Siciliana – una lezione martedì, 14 Aprile 2015 – con il nostro Mastro Pasticcere Dino Catalano. Prepareremo Krapfen, Iris, Cornetti, Brioche “col tuppo”, Treccine e tanto altro. A grande richiesta, proponiamo un Corso di Cucina Vegetariana articolato in 3 lezioni – martedì 10, 17, 24, Marzo 2015.

Il Nostro Chef Mario Casu, svolgerà cinque Lezioni di Alta Cucina affrontando 5 Temi in particolare ovvero: Aperitivi e Finger Food, Antipasti, Primi “di terra e di mare”, Secondi “di terra e di mare” e I Dessert. I giorni dedicati saranno tutti mercoledì dall’11 Marzo 2015 all’08 Aprile 2015. Due gli orari disponibili: Pomeridiano dalle 16.00 o Serale dalle 19:00. Adesioni aperte. A breve, pubblicheremo le preparazioni previste.

Infine, come di consueto, saranno due gli appuntamenti con la nostra nuova insegnante di Pasticceria Rita Busalacchi, previsti il prossimo 14 Marzo 2015 e l’11 Aprile 2015.

I incontro – LE MERINGHE – Sabato, 24 Gennaio 2015. Ore 11:00-15:00.

II incontro – Un Argomento a Scelta tra: PASTICCERIA SALUTISTICA | LA PÂTE À CHOUX | LA PASTA SFOGLIA. Sabato, 11 Aprile 2015. Ore 11:00-15:00.

In base alle richieste, notificheremo l’argomento della lezione scelto dalla maggioranza degli interessati.

Consultate la Brochure dei Corsi Myda Marzo/Aprile 2015 per tutti i dettagli, e non esitate a contattarci.

Il Corso Base di Cucina sarà in partenza venerdì, 13 Marzo 2015, con orario Diurno dalle 09.00-13:00, mentre il prossimo Corso Base di Cucina, è in partenza martedì, 28 Aprile 2015, con orario Pomeridiano dalle 16:00-20:00. Il prossimo Corso Base di Pasticceria è in partenza giovedì, 16 Aprile 2015, con orario Pomeridiano, dalle 16:00 alle 19:30. Infine, le date del prossimo Corso di Tavola Calda, articolato in due lezioni, e tenuto dal nostro Maestro Pasticcere Dino Catalano, saranno Lunedì, 13 e 20 Aprile 2015, con Orario Pomeridiano, 16:00-19:30.

Per tutti i suddetti Corsi le iscrizioni sono aperte. Per partecipare ai Corsi è necessario effettuare l’iscrizione, presso la sede di Myda Scuola di Cucina in Via Gabriello Carnazza, 43, a Catania. La segreteria riceve previo appuntamento. Per info e approfondimenti potete scaricare la Brochure ufficiale dei Corsi, visitare la pagina “Calendario Corsi di Cucina” del sito, oppure contattateci telefonicamente, tramite la nostra Pagina Facebook o via mail.

Grazie da parte di Tutto lo Staff di Myda Scuola di Cucina.

Mario Casu: è un grande piacere per me collaborare con Rita Busalacchi

Mario Casu le torte moderne con Rita Busalacchi

Sabato 24 Gennaio 2015 dalle 11:00 alle 15:00 è stato tenuto a Myda Scuola di Cucina un Corso di Alta Pasticceria con Rita Busalacchi, la nostra nuova insegnante di Pasticceria, con argomento “Le Torte Moderne”, preparazioni dolciarie nate in Francia qualche decennio fa.

Il nostro Docente Chef Mario Casu, che presiede il Corso Professionalizzante di Formazione per Cuoco Myda ha avuto l’onore di collaborare con Rita durante tutto il Corso; Rita tra l’altro è da alcuni giorni reduce del Sigep di Rimini (Salone Internazionale gelateria pasticceria e panificazione artigianali), dove ha avuto modo di incontrare grandi pasticceri.

Mario Casu dice: “Mi trovo in gran sintonia con Rita. Nonostante la sua giovane età dimostra dimostra di essere una ragazza di grande esperienza. E’ una partner di lavoro ideale. E’ un grande piacere per me lavorare con lei. E’ un valore aggiunto al corpo docente di Myda Scuola.”

Continuando lo Chef Mario Casu dice: “Come Rita stessa ha affermato la più grande soddisfazione per uno Chef è quando il tuo allievo è capace di fare bene le tue stesse cose, ma la soddisfazione ancora più grande si ha quando è capace di mettere del suo, nel migliore dei modi. Perchè dimostra che lo Chef è stato capace di trasmettere. Le sue lezioni riscuotono sempre un enorme successo proprio per questo suo dono, ma anche per il suo carattere particolarmente coinvolgente e intraprendente.”

Concludendo lo Chef Mario Casu afferma: “Adesso con Loredana (Crisafi, Fondatrice e Docente Chef presso Myda Scuola di Cucina, ndr) porteremo a casa la seconda Edizione del Corso Professionalizzante per Cuoco. Saremo a Nunziata di Mascali, il prossimo 28 Gennaio 2015. I nostri cinque allievi si sottoporranno al giudizio di una commissione di Chef di grande esperienza, dimostrando quanto appreso con me e con tutti i docenti del Corso, durante questi quattro mesi spesi a scuola. Rita tra l’altro si è dimostrato spunto e aiuto per alcuni allievi nella preparazione dei Dessert, dimostrandosi particolarmente disponibile. A breve è prevista la partenza della Terza Edizione del Corso. Mi sento già pronto per una nuova avventura.”

Lo Chef Mario Casu attualmente di divide professionalmente tra Catania e Londra e dice: “Devo conciliare il fatto che devo dividermi professionalmente tra Catania e Londra. Questo non è facile. Ma amo il mio lavoro. Sono sempre a pensare con i miei collaboratori come investire su nuove idee…”